Lunedì, 23 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Caos porto di Catanzaro, la rimozione dei pontili potrebbe riprendere già da domani
LA TELENOVELA

Caos porto di Catanzaro, la rimozione dei pontili potrebbe riprendere già da domani

di
In settimana la definizione dell’assegnazione degli specchi d’acqua

Potrebbe riprendere domani l’attività di rimozione dei pontili galleggianti dagli specchi d’acqua del porto. Rassicurazioni informali sarebbero arrivate dalla ditta Bay What srls, che stava conducendo le operazioni salvo poi sospenderle perché non avrebbe ricevuto le somme pattuite dalla Nettuno srl (la ex Navylos, titolare degli ormeggi galleggianti). Stando ad alcune indiscrezioni questo nodo sarebbe stato risolto e, dunque, le attività di smontaggio potrebbero riprendere a breve. Peraltro questa settimana sarà decisiva per l’assegnazione definitiva dei due specchi d’acqua, per la quale il Comune, dopo le diverse gare andate deserte, ha proceduto nelle scorse settimane a una trattativa diretta culminata nell’affidamento provvisorio alla ditta Carmar di Crotone. Nei prossimi giorni dovrebbero arrivare gli esiti degli ultimi accertamenti, come da prassi in questi casi, che in caso di esito positivo porteranno all’assegnazione definitiva e alla presa di possesso degli specchi d’acqua da parte della ditta crotonese.
D’altra parte il tempo stringe e sia i diportisti che tutti gli operatori interessati dalla riapertura del porto fremono affinché la situazione possa finalmente sbloccarsi in maniera definitiva. Brucia ancora tanto, infatti, l’aver perso un’intera stagione estiva (quella passata) a causa dell’inagibilità dell’area demaniale inutilizzabile per via della presenza di quei pontili sotto sequestro dell’autorità giudiziaria.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook