Martedì, 05 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Vibo, Città del libro: si apre il capitolo... spese
LO SCENARIO

Vibo, Città del libro: si apre il capitolo... spese

di
Oggi il passaggio del testimone alla nuova Capitale Ivrea ma c’è già mezzo milione per eventi e promozione. Tra i programmi il borgo dei fiori (40mila euro) e il Premio Santelli (10mila) a cui aggiungere 60mila euro per comunicazione, direttore artistico e supporto
città del libro, vibo, Catanzaro, Cronaca
Il Comune di Vibo Valentia

Libro, è la parola chiave. Lo è oggi, nel giorno in cui a Torino si celebrerà il passaggio di consegne tra Vibo e Ivrea, neo Capitale del Libro. E lo sarà domani, nel momento in cui il capoluogo si incamminerà verso l’altra avventura della rassegna Città del libro. Due progetti diversi, un unico comune denominatore da... un milione di euro.
E se, infatti, da un lato, dopo un anno occorre fare i conti con i 500mila euro spesi per gli eventi di Vibo Capitale del Libro e, soprattutto, con i risultati ottenuti, dall’altro è dalla programmazione delle spese che si parte. Ergo, per i risultati occorrerà aspettare la fine dell’anno, ossia il tempo dato dalla Regione che ha concesso il finanziamento (fondi Pac) di 500mila euro al Comune per gli eventi che dovrebbero essere organizzati da maggio a novembre. Un’agenda ancora da definire, per quel che al momento è dato sapere e per cui si attendono conferme, ma che ha già preso forma nella delibera di Giunta del 22 marzo 2022 (n. 54) e, quindi, nell’allegato del “documento preliminare al progetto, corredato da cronoprogramma” inviato alla Regione e contenuto nel decreto – in cui si approva l’atto e vengono assegnati i 500mila euro – del 27 aprile.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook