Martedì, 05 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Disabile “prigioniera” in casa a Sant'Onofrio, i volontari “salvano” Felicia
LA STORIA

Disabile “prigioniera” in casa a Sant'Onofrio, i volontari “salvano” Felicia

di
La Prociv Augustus ha risposto all’appello della signora Arcella. La speciale squadra ha trasportato fino all’esterno la donna che è stata portata in taxi a Catanzaro per una visita medica

A rispondere all’appello di Felicia Arcella – l’invalida che vive a Sant’Onofrio in un alloggio popolare al piano secondo – è stata la Protezione civile “Augustus”, guidata da Nicola Nocera che non ha esitato a porgere la sua mano. «Prigioniera» nel proprio domicilio, la donna finora non era riuscita a trovare dei volontari che le facessero scendere le sei rampe di scale del suo condominio per poter effettuare una visita specialistica. Oltre alle numerose patologie la donna deve, infatti, effettuare un intervento chirurgico agli occhi perché ci vede pochissimo.
Nei giorni scorsi alla buonora i volontari dell’associazione “Augustus” si sono recati nella sua abitazione e grazie ad una particolare sedia – concessa in comodato dai Vigili del fuoco del Comando provinciale – sono riusciti a trasportarla al piano terra dove ad attenderla c’era un taxi, pagato dalla signora, per andare a Catanzaro in ospedale. L’equipe era composta prevalentemente da “quote rosa” che non ci hanno pensato due volte a caricare l’invalida sul seggiolino e a trainarla per due piani. Stessa procedura al ritorno dalla visita specialista.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook