Giovedì, 30 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Catanzaro, guardia penitenziaria di Girifalco eroe dopo il turno di lavoro
IL SALVATAGGIO

Catanzaro, guardia penitenziaria di Girifalco eroe dopo il turno di lavoro

di
Il coraggio di Salvatore Catalano
Catanzaro, Cronaca
Salvatore Catalano

Sarebbe bastato soltanto un attimo di più e un uomo, di 52 anni, in evidente stato d’agitazione a seguito di una lite familiare, avrebbe tragicamente commesso l’ultimo atto della sua vita buttandosi dal ponte Bisantis (meglio noto come “Morandi” ed uno dei più alti d’Europa) per farla letteralmente finita, se non ci fosse stato, per fortuna, un “angelo” che passando di lì non ha esitato un solo momento per fermarsi con la sua Renegade bianca ed aggrappare con forza e determinazione dalla cintura quell’uomo disperato ed evitare così che quest’ultimo potesse completare il suo insano gesto.
A salvarlo, pertanto, dalla morte ci ha pensato l’assistente capo coordinatore di polizia penitenziaria Salvatore (nomen omen!) Catalano, di 48 anni, che all’uscita dal suo consueto turno di servizio nella casa circondariale di Siano e di ritorno a casa a Girifalco dove vive con moglie e figli, poco dopo le 15 di venerdì 27 maggio è riuscito sin da subito ad evitare quello che stava per materializzarsi davanti ai suoi occhi mentre stava transitando da quel ponte. Ponte divenuto tristemente famoso anche per le tante vittime che ha mietuto divenendo, purtroppo, il luogo “privilegiato” per compiere atti come quello che stava per verificarsi alla fine della scorsa settimana.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook