Giovedì, 18 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Sigilli a due discariche di rifiuti speciali, Comune di San Vito sotto accusa
SCONTRO POLITICO

Sigilli a due discariche di rifiuti speciali, Comune di San Vito sotto accusa

di
Blitz dell’Arma nelle aree Tripomelingi e Fossa di picche (annessa al depuratore). L’ente dovrà pagare una pesante multa, insorge la minoranza

L’intervento di Carabinieri forestali che hanno eseguito una serie di accertamenti e sopralluoghi nel territorio di San Vito sullo Ionio, ha portato al sequestro dell’area destinata a discarica in località “Tripomelingi” e quella interna al depuratore sito in località “Fossa di Picche”.
Stando ai verbali di accesso notificati al sindaco Antonio Tino i militari forestali hanno rinvenuto una enorme quantità di immondizia identificata come rifiuti speciali, mal gestita in quanto all’interno delle due aree tutto veniva gestito senza nessun controllo, nessun filtraggio e nessuna cura nell’evitare le peggiori conseguenze. Aree poste sotto sequestro e per l’amministrazione comunale una pesante ammenda da pagare.
All’interno delle aree da tempo i rifiuti non venivano trattati e smaltiti come di dovere, risultando stoccati parti meccaniche di veicoli a motore non bonificate, materiali ingombranti, pneumatici fuori uso, rifiuti ferrosi, pannelli fotovoltaici e batterie in disuso, sanitari. Il tutto visibile agli occhi dei cittadini e con grave pericolo per i proprietari dei terreni confinanti. Argomento che non è passato inosservato ai consiglieri del gruppo di minoranza che di “Liberamente”.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook