Mercoledì, 08 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Mileto, messa in sicurezza dell’area dell’ex ospedale: è il luogo della strage di Carasace
LAVORI

Mileto, messa in sicurezza dell’area dell’ex ospedale: è il luogo della strage di Carasace

di
Nella Seconda Guerra mondiale furono deposti 39 corpi, tra cui alcuni bambini, mentre tentavano di rifugiarsi nelle campagne. L’importo complessivo dell'intervento è di 525 mila euro

Verrà presto messa in sicurezza l’area dell’ex ospedale civile, dove, nel corso della Seconda Guerra mondiale, furono deposti i 39 corpi dei cittadini miletesi, tra cui alcuni bambini, uccisi mentre tentavano di rifugiarsi nelle campagne circostanti, durante il bombardamento aereo alleato del 16 luglio 1943. Un evento tragico, mai dimenticato, passato alla storia come “la strage di Carasace, il giorno che della carne cristiana si fece tonnina”, dal titolo dell’omonimo libro del compianto storico e scrittore di fama nazionale Giuseppe Occhiato.

“Si tratta di un intervento importante - afferma il sindaco Salvatore Fortunato Giordano - che servirà a restituire dignità a un luogo sacro e a dare risposte ai cittadini che da anni vivono in una zona degradata”. Nell’intervento è prevista anche la sistemazione della zona della fontana della medesima area. Lo stesso sindaco - nel corso del sopralluogo effettuato martedì mattina, insieme ai tecnici, al direttore dei lavori Giulia Fresca, al titolare dell’impresa Massimo Restuccia e al geometra Angelo Ferraro, sui luoghi interessati dagli interventi - ha annunciato anche la messa in sicurezza del campo sportivo comunale, attraverso la demolizione e il rifacimento del muro di cinta a ridosso della locale stazione dei carabinieri, che da tempo necessitava di un adeguato intervento.

L’importo complessivo con il quale la Sua di Vibo Valentia ha aggiudicato la gara d’appalto è di 525 mila euro. Salvatore Fortunato Giordano ha anche evidenziato che “questi lavori, come i precedenti, sono a totale carico dello Stato. Altrimenti - precisa - con i debiti pendenti sul bilancio comunale, non avremmo mai potuto raggiungere in così breve tempo questi importanti obiettivi di crescita e di messa in sicurezza del territorio”.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook