Domenica, 29 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Prezzi alle stelle e bonifica a rischio, Crotone ora “spera” nella Regione
APPALTI PUBBLICI

Prezzi alle stelle e bonifica a rischio, Crotone ora “spera” nella Regione

di
I lavori nel cortile dell’ex scuola del rione San Francesco compresa nel Sic. Il governo ha chiesto alla Cittadella di aggiornare le tariffe in vigore. Fissato a 12 milioni il costo per eliminare le scorie dell’ex Pertusola

La revisione dei prezzari per i lavori edili e gli appalti pubblici decisa dal decreto Aiuti del governo, rischia di far rallentare l’iter per la bonifica del cortile dell’ex scuola del rione San Francesco (ricompreso nel Sito di interesse nazionale di Crotone-Cassano-Cerchiara), oltre che determinare un aumento della spesa per ultimare gli interventi di messa in sicurezza definitiva. L’esecutivo Draghi, com’è noto, per evitare che l’incremento del prezzo dei materiali da costruzione, carburante e prodotti energetici, dovuto soprattutto alla guerra in Ucraina, possa causare il blocco delle opere pubbliche, ha chiesto alle Regioni di aggiornare, in via straordinaria, i prezzari attualmente in vigore. E a riguardo, è attesa una risoluzione in questa direzione anche da parte della giunta calabrese.
Ecco perché, il Comune di Crotone sarà ora chiamato a rivedere il progetto esecutivo per rimuovere dall’area il Cic (Conglomerato idraulico catalizzato), ossia scarti della produzione industriale derivanti dall’ex stabilimento di Pertusola Sud. L’ente, infatti, dovrà rifare i conti alla luce di una più che possibile dilatazione del costo dei lavori che al momento è stato fissato a 12 milioni di euro.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook