Giovedì, 06 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Facoltà di Medicina all’Unical? L’ipotesi riaccende la “rivalità” Catanzaro-Cosenza
LO SCENARIO

Facoltà di Medicina all’Unical? L’ipotesi riaccende la “rivalità” Catanzaro-Cosenza

di
L’allarme lanciato in Consiglio comunale da Valerio Donato. «L’università cosentina sta facendo battaglia di campanile». Il corso interateneo con l’Umg possibile «cavallo di Troia»

La possibilità che l’Unical attivi la Facoltà di Medicina torna ad essere di nuovo argomento politico in Consiglio comunale.
Quel “doppione” che sarebbe come uno “scippo” è uno dei temi da sempre più sentiti e dibattuti a Catanzaro, tanto che le ultime evoluzioni a Cosenza - dopo i nuovi movimenti nel corso interateneo in Medicina e tecnologie digitali attivo dallo scorso anno accademico - sono rimbalzate anche ieri durante la seduta di Consiglio comunale del capoluogo, che ha scelto il nuovo presidente dell’aula.
La pietra nello stagno l’ha lanciata Valerio Donato, senz’altro ben informato sulle dinamiche dell’Ateneo “Magna Græcia” come docente di Diritto privato e, prima, da presidente della Fondazione Umg: «Il corso interateneo è stato il cavallo di Troia utilizzato per introdurre una seconda Facoltà di Medicina in Calabria. Oggi Unical sta facendo battaglia di campanile bandendo un concorso pubblico per i docenti». Il consigliere Donato ha chiesto che l’argomento diventi battaglia condivisa di maggioranza e opposizione e ha citato anche la presunta “caccia” lanciata dall’Unical agli accreditamenti con strutture sanitarie.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook