Domenica, 25 Settembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Aggressione a Crotone: avviate le perizie sui 4 smartphone
IL CASO

Aggressione a Crotone: avviate le perizie sui 4 smartphone

di
Indagini sul pestaggio di Davide Ferrerio. Sono quelli della vittima, dell’aggressore e delle due indagate (madre e figlia)
Catanzaro, Cronaca
Davide Ferrerio

Sono iniziate nel primo pomeriggio di ieri le perizie sui quattro smartphone sottoposti a sequestro nel corso delle indagini sull’aggressione di Davide Ferrerio, il 20enne di Bologna ridotto in fin di vita la sera dell’11 agosto a Crotone.
Dopo aver disposto un accertamento tecnico irripetibile sui telefoni, in mattinata il pubblico ministero titolare del fascicolo, Pasquale Festa, ha conferito l’incarico al consulente tecnico Fausto Colosimo. Erano presenti l’avvocato Giovanni Ettore Sipoli, difensore del 22enne Nicolò Passalacqua arrestato per l’aggressione e in carcere con l’accusa di tentato omicidio; gli avvocati delle due donne che nella stessa inchiesta sono indagate per favoreggiamento, Fortunato Sgrò e Vanessa Calabrò; l’avvocato Fabrizio Gallo del foro di Roma a rappresentare la famiglia di Davide Ferrerio.
Il consulente nominato dalla Procura di Crotone ha chiesto 30 giorni di tempo per depositare la propria perizia, attraverso la quale gli inquirenti sono convinti di poter fare chiarezza sul movente della violenta aggressione al 20enne bolognese che si trovava a Crotone in vacanza.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook