Domenica, 27 Novembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Scuola a Vibo, cantieri aperti e carenza di aule
L'INIZIO

Scuola a Vibo, cantieri aperti e carenza di aule

di
I dirigenti delle superiori già al lavoro per mettere a punto la macchina organizzativa post pandemia. Diminuiscono le presenze di studenti nei licei e professionali, aumento di classi negli istituti tecnici

L’incubo del Covid, quantomeno per le scuole, è ormai alle spalle. E la didattica a distanza rappresenta ormai il passato, pur recente, per docenti e famiglie. Ma ripartire non è mai semplice, specie con le difficoltà che contraddistinguono un territorio difficile, con tante emergenze da “aggredire”. Gli istituti superiori cittadini ieri hanno accolto il personale docente per l’avvio delle attività. I temi caldi, pandemia a parte, sono quelli consueti. Lavori in corso, completati o da completare, studenti fuori dalle proprie sedi naturali con aule dislocate ovunque e diverse problematiche all’orizzonte; un calo demografico che, inevitabilmente, si riflette sugli iscritti quasi ovunque, in prevalenza nei licei. Uniche eccezioni sono il liceo artistico D. Colao, l’Ite Galilei e, soprattutto, l’Istituto tecnico industriale e per Geometri che presentano un saldo positivo tra gli studenti in uscita e quelli in entrata.

Per il resto, meno alunni al “Berto”, al “Morelli” ed al “Capialbi”, oltre che nei professionali. E non è questo l’unico nodo da sciogliere, su un territorio che si spopola sempre più. Nello specifico, l’anno inizia all’insegna delle consuete difficoltà al liceo “Morelli” ed il dirigente Raffaele Suppa è pronto, come spesso accade, ad esemplificarle all’amministrazione provinciale. «L’Ente intermedio – ha spiegato ieri Suppa alla Gazzetta del Sud – deve ancora realizzare alcuni interventi, a partire dal rifacimento del tetto per rimuovere le possibili infiltrazioni». Sia chiaro: «Non abbiamo problemi legati all’agibilità delle aule, ma sarebbe opportuno rendere la scuola più accogliente e sicura». Una scuola che quest’anno, nonostante tutto, «registra un aumento di organico a dispetto del calo complessivo di iscrizioni».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud – Catanzaro 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook