Lunedì, 05 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Borgia, impianto fognario manomesso? La sindaca si rivolge alla Procura
ATTO VANDALICO?

Borgia, impianto fognario manomesso? La sindaca si rivolge alla Procura

di
Gli interruttori delle pompe di sollevamento erano staccati. Trovato rotto il lucchetto della porta d’ingresso del casotto

Qualcuno, in modo intenzionale, potrebbe aver manomesso l’impianto di sollevamento fognario sito in località Laganusa. È quanto denunciato ieri dalla sindaca di Borgia Elisabeth Sacco, con un esposto indirizzato sia alla Stazione dei carabinieri di Borgia che alla Procura della Repubblica di Catanzaro. Se l’ipotesi paventata dalla sindaca fosse accertata, si tratterebbe di un atto gravissimo, soprattutto alla luce dell’attenzione particolare che in questi mesi, a livello regionale, è stata riservata al capitolo della depurazione e dell’inquinamento del mare.
La denuncia del primo cittadino, ha fatto seguito alla segnalazione pervenuta al Comune da parte della ditta che ha in appalto la gestione dell’impianto. In particolare, nella nota inviata all’ufficio del sindaco è stato evidenziato che il sollevamento è stato trovato con interruttore generale delle pompe staccato, così come il contatore Enel e il salva vita. Questi ultimi si trovano all’interno di un casotto chiuso da uno sportello in metallo che, a sua volta, è stato trovato aperto, mentre il lucchetto di sicurezza era rotto.
La descrizione dello stato dei luoghi lascia presuppore di trovarsi dinanzi a un atto vandalico, ovvero che qualcuno, di proposito, si sia recato sul posto per staccare l’impianto, con lo scopo di creare disagio ed eventuali problematiche. La manomissione non ha, fortunatamente, compromesso la funzionalità del sollevamento, perché una volta riattaccati gli interruttori, il sistema si è regolarmente riavviato, per cui il livello è via via rientrato nella norma e le pompe hanno ripreso a funzionare normalmente.
La sindaca ha denunciato i fatti alla Procura della Repubblica, allegando foto e video, e chiedendo di voler accertare e valutare se nei fatti, atti e comportamenti denunciati siano rinvenibili fattispecie penalmente rilevanti e di procedere, in caso affermativo, nei confronti dei soggetti responsabili.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook