Domenica, 02 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Sistema di videosorveglianza a Crotone: stanziati i fondi per riattivarlo
IL BUDGET

Sistema di videosorveglianza a Crotone: stanziati i fondi per riattivarlo

di
Il Comune ha deliberato la spesa per le utenze elettriche. Rilevati cinquanta tra telecamere e lettori di targa spenti e non attivi. Una lettera della Polizia aveva segnalato il mancato funzionamento

Il Comune di Crotone tenta di correre ai ripari per ripristinare al più preso l’operatività delle 50 tra telecamere e lettori di targa pubblici dislocati in città e che al momento non sono funzionanti.
L’amministrazione guidata dal sindaco Vincenzo Voce, ha messo mano al portafoglio stanziando 25 mila euro (sarà questo il budget annuale) per avviare le 23 nuove utenze elettriche che servono: ossia i contatori da allacciare all’energia elettrica, la cui mancata attivazione ha oscurato il sistema di videosorveglianza.
C’è la «necessità», si legge tra i documenti di indirizzo varati dalla Giunta, di «un tempestivo intervento da ritenersi fondamentale per la prevenzione di reati, per la ricerca dei sospetti dopo atti delinquenziali nonché, più in generale, per la salvaguardia del patrimonio comunale a tutela del quale prevenire ipotesi di danni futuri».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook