Sabato, 03 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Cimiteri di Vibo, nuovi loculi a rilento: precedenza alla Società operaia
OGGI IL CONSIGLIO

Cimiteri di Vibo, nuovi loculi a rilento: precedenza alla Società operaia

di
I progetti dell’amministrazione comunale purtroppo restano ancora al palo

Sarà costretta ad affidarsi alla Società operaia l’Amministrazione comunale per avere almeno il 25% dei loculi che, a seguito della concessione del suolo cimiteriale, potrebbero essere ceduti all’Ente. La questione arriverà in Aula nella giornata odierna e dovrà essere votata dalla maggioranza degli eletti. In buona sostanza, la Società operaia è pronta a realizzare 150 loculi, di cui 37 finirebbero al Comune. Numeri esigui rispetto alle carenze reali, manifestate nel corso degli anni, in una città dove non esiste più nemmeno il diritto alla sepoltura.
Sul territorio comunale, infatti, frazioni incluse, i cimiteri sono saturi. E le amministrazioni degli ultimi 10 anni almeno, continuano a sottovalutare la questione. Nessuno, infatti, è ancora riuscito ad intervenire in modo incisivo, lasciando spazio ora ad un’altra Società, con tutte le implicazioni del caso. D’altronde, i numeri parlano chiaro. Tra i cimiteri della città e delle frazioni di Piscopio, Longobardi, delle Vene, non ci sono da anni ormai posti disponibili. Gli unici loculi rimasti a disposizione sono quelli che attualmente vengono utilizzati nel cimitero di Bivona, dove tempo addietro si contavano ancora 160 loculi utilizzabili.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook