Lunedì, 05 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Processo a boss Vibo, ricusati due magistrati: bisognerà riascoltare tutti i testimoni di Scott-Rinascita
L'UDIENZA

Processo a boss Vibo, ricusati due magistrati: bisognerà riascoltare tutti i testimoni di Scott-Rinascita

Decisione del Tribunale di Vibo dopo ricusazione due giudici

Sarà necessario risentire tutti i testimoni già escussi nel troncone principale del processo Rinascita che si sta celebrando da oltre un anno e mezzo nell’aula bunker di Lamezia Terme, nel processo che vede imputato Giuseppe Antonio Accorinti. Lo ha stabilito il Tribunale di Vibo Valentia dopo la ricusazione dei magistrati Brigida Cavasino e Gilda Romano, rispettivamente presidente e togato a latere del Tribunale nel filone primario di Scott-Rinascita, avanzata da Giuseppe Antonio Accorinti per il tramite dei suoi legali, gli avvocati Daniela Garisto e Francesco Sabatino ed accolta nei mesi scorsi dalla Corte d’Appello di Catanzaro dopo un annullamento con rinvio da parte della Cassazione.
La ricusazione di Accorinti, ritenuto il boss del Poro - cui era seguita poco tempo dopo quella del boss di Limbadi, Luigi Mancuso, con lo stesso esito, era sorta a seguito della menzione dell’imputato nelle motivazioni della sentenza del procedimento penale «Nemea» (poi confluito in «Rinascita") che aveva visto i due giudici Cavasino e Romano essere componenti del collegio.
Le istanze di astensione erano state rigettate dal presidente del Tribunale di Vibo, Antonio Erminio Di Matteo, e pertanto la difesa di Accorinti aveva ricusato i due giudici. La Corte d’Appello di Catanzaro aveva dapprima respinto il ricorso salvo poi accoglierlo, aprendo la strada ad un nuovo filone parallelo a quello principale nel quale risulta imputato il solo presunto boss del Poro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook