Mercoledì, 08 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Spaccio e armi nel Vibonese: denunciate tre persone
POLIZIA

Spaccio e armi nel Vibonese: denunciate tre persone

Continua l’attività di contrasto al traffico delle sostanze stupefacenti ad opera della Polizia di Stato in tutta la provincia vibonese. Questa volta i controlli sono stati effettuati nelle zone del centro di Vibo, Mileto e Tropea, concentrando gli sforzi operativi nelle aree maggiormente interessate dallo spaccio di stupefacenti.

Nel corso delle operazioni svolte dalla Squadra Mobile venivano denunciate 3 persone in tre distinti interventi per spaccio di sostanze stupefacenti, in un caso aggravato dalla detenzione abusiva di una arma da fuoco, inoltre venivano anche segnalati alla locale Prefettura due assuntori.

In particolare, durante controlli effettuati in zona Mileto veniva denunciato un uomo poiché deteneva circa 60 grammi, suddivisi in dosi, di stupefacente del tipo hashish e marijuana, oltre a bilancino e materiale per il confezionamento della droga che poi avrebbe immesso sul mercato. Nel centro di Vibo Valentia veniva controllato un uomo che deteneva circa 15 grammi di hashish divisi in stecche, occultate all’interno dei pacchetti di sigarette.

Da ultimo, concentrando gli sforzi investigativi a Tropea, unitamente alla Squadra Investigativa del Posto Fisso, veniva individuata una abitazione sospetta e durante la perquisizione venivano rinvenuti 20 grammi di sostanza, del tipo hashish e marijuana, già confezionata per la vendita, oltre ad una arma da fuoco illegalmente detenuta, munita di caricatore rifornito ed altre 34 cartucce, e ad un manufatto artigianale esplodente, anch’esso detenuto senza alcuna autorizzazione.

Compresa l’attività di spaccio cui l’uomo era dedito si riusciva inoltre a individuare uno dei suoi acquirenti, rinvenendo in casa sostanza stupefacente della stessa tipologia e confezionamento rispetto a quella trovata in casa al suo spacciatore. Al termine dell’attività l’uomo veniva deferito alla Procura della Repubblica di Vibo Valentia, che coordinava le indagini, e tutto il materiale illegalmente detenuto vincolato a sequestro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook