Lunedì, 05 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca 'Ndrangheta: Cassazione conferma carcere duro per due boss di Vibo
NO AI RICORSI

'Ndrangheta: Cassazione conferma carcere duro per due boss di Vibo

Restano ristretti al carcere duro - art. 41 bis dell’ordinamento penitenziario - due dei maggiori presunti boss della 'ndrangheta della città di Vibo Valentia. Si tratta di Paolino Lo Bianco ed Enzo Barba, ritenuti al vertice del clan Lo Bianco-Barba, storicamente radicato nella città capoluogo. La Cassazione ha infatti dichiarato inammissibili i loro ricorsi avverso la decisione del Tribunale di Sorveglianza di Roma di ritenere valido per i due detenuti il regime di detenzione speciale previsto per i soggetti ritenuti particolarmente pericolosi per l’ordine e la sicurezza pubblica. Paolino Lo Bianco e Vincenzo Barba si trovano attualmente imputati per associazione mafiosa ed estorsioni nel maxiprocesso Rinascita Scott e sono già stati condannati in primo grado nell’inchiesta Imponimento. Entrambe le operazioni sono state coordinate dalla Dda di Catanzaro guidata dal procuratore Nicola Gratteri.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook