Giovedì, 08 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Catanzaro, frode fiscale alla Vivere Insieme: in tre rinviati a giudizio
IL PROCESSO

Catanzaro, frode fiscale alla Vivere Insieme: in tre rinviati a giudizio

di
La decisione del giudice sull’inchiesta incentrata sull’associazione che gestisce alcune Rsa. Finisce a processo anche l’imprenditore Massimo Madarena Poggi
Catanzaro, Cronaca
Massimo Madarena Poggi

Il gup del Tribunale di Catanzaro Luca Bonifacio ha rinviato a giudizio con l’accusa di frode fiscale il rappresentante legale della Vivere Insieme Massimo Madarena Poggi, il rappresentate della società Centro Servizi Cosimo Caridi e il rappresentante della Sinergica Srl Aldo Rizzuti. I tre compariranno davanti al tribunale collegiale di Catanzaro il prossimo 24 aprile. Il collegio difensivo è composto dagli avvocati Massimiliano Carnovale, Giacomo Maletta, Carlo Nocera e Alessandro Palasciano. L’inchiesta ha avuto origine da due distinte segnalazioni della Guardia di Finanza disposte in occasione di una verifica fiscale. Gli accertamenti hanno riguardato, in particolare, le operazioni commerciali tra la Vivere Insieme, che gestisce diverse rsa in provincia, e altre società che, secondo l'accusa, non sarebbero «autonome e indipendenti ma dei meri schermi societari, direttamente riferibili al Gruppo Poggi, il cui scopo è quello di fatturare all'associazione Vivere Insieme costi per operazioni inesistenti».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook