Domenica, 05 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Mancata guerra di mafia nel Crotonese. Pene definitive per 15
LA SENTENZA

Mancata guerra di mafia nel Crotonese. Pene definitive per 15

di
La Cassazione sull’inchiesta "Tisifone". Disposto dai giudici un nuovo processo per tre degli imputati

Quindici condanne confermate che diventano definitive e un nuovo processo d’appello per tre imputati.
Così ha deciso ieri la Cassazione a conclusione del terzo grado di giudizio del procedimento nato dall’inchiesta “Tisifone” della Dda di Catanzaro che mise all’angolo le nuove leve delle cosche di Isola Capo Rizzuto, Papanice e Petilia Policastro.
La Suprema Corte, accogliendo il ricorso della Procura generale, ha annullato la sentenza d’appello del 24 settembre 2021 nei confronti di Rosario Curcio (per lui erano stati disposti 8 anni di carcere) e Rocco Devona (6 anni e 8 mesi), ma limitatamente all’esclusione dell’aggravante dell’associazione armata per entrambi. Allo stesso modo, gli ermellini hanno disposto un nuovo dibattimento davanti alla Corte d’Appello di Catanzaro per Antonio Nicoscia del 1977 (10 anni e 8 mesi), accogliendo la sua istanza sull’applicazione della continuazione del reato associativo accertato in “Tisifone” con gli illeciti riconosciuti nel procedimento “Pandora”.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook