Domenica, 05 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Provincia di Catanzaro, stop alla finanza “allegra”. Giro di vite sull’uso della cassa vincolata
PROVVEDIMENTI

Provincia di Catanzaro, stop alla finanza “allegra”. Giro di vite sull’uso della cassa vincolata

di
Il presidente Mormile ha riferito dell’utilizzo in passato per decine di milioni. La Corte dei conti ha invitato a evitare il ricorso a tali risorse

Una stretta arrivata per necessità ma che contribuirà anche a dare un certo ordine al bilancio dell’amministrazione provinciale. Il dato è emerso dalla conferenza stampa con la quale in chiusura d’anno il presidente dell’ente di Palazzo di Vetro, Amedeo Mormile, ha illustrato a grandi linee lo stato di salute dell’amministrazione, prospettato le proprie intenzioni di governo e dato anche una risposta al notaio Rocco Guglielmo sulla gestione del Marca.
Proprio illustrando le misure prese per andare incontro alle esigenze della popolazione scolastica degli istituti superiori (competenza della Provincia), Mormile ha riferito di aver ritenuto necessario stanziare risorse adeguate per garantire il riscaldamento delle aule durante la stagione invernale, nonostante le difficoltà finanziarie: «È stata probabilmente l’unica deroga formalmente data per l’utilizzo della cassa vincolata, una pratica abusata in questo ente, per decine di milioni di euro, e che è stato anche rimarcato dalla Corte dei conti nella valutazione del nostro piano di riequilibrio. Ora questa pratica è stata bloccata e l’ho autorizzata soltanto per non far patire problemi agli istituti scolastici superiori».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook