Mercoledì, 01 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Lamezia, dopo anni di incuria e abbandono torna a “rivivere” lo stadio Carlei
LA RIQUALIFICAZIONE

Lamezia, dopo anni di incuria e abbandono torna a “rivivere” lo stadio Carlei

di
Saranno ripristinati il terreno di gioco, gli spogliatoi e i servizi. Resteranno ancora inagibili le tribune che restano quindi interdette

Stadio Carlei di via Del Progresso, la Provincia di Catanzaro che ha competenza sulla struttura sportiva ha finalmente appaltato i lavori di riqualificazione, per cui sono stati stanziati 700 mila euro. Si tratta di risorse ottenute grazie ai finanziamenti destinati alle attività sportive nelle periferie. L’appalto dei lavori chiude una situazione di criticità che, per il Carlei, è durata quasi vent’anni; un lunghissimo periodo in cui lo stadio è sprofondato nell’incuria e nel degrado senza che potesse essere più utilizzato. Una struttura importante, allocata in una posizione strategica, a breve distanza dall’hub intermodale costituito da aeroporto, stazione ferroviaria e autostrada, che per un tempo davvero infinito ha rappresentato il fallimento della politica con le sue promesse mai mantenute. Ora, finalmente, si cambia registro; ad aggiudicarsi l’appalto è stata la ditta Pileggi Costruzioni Srl di Maida che dovrà ripristinare il terreno di gioco, gli spogliatoi ed i servizi dello stadio. Purtroppo resteranno ancora inagibili le tribune. Secondo il regolamento contrattuale, il cantiere dovrà essere chiuso entro trecento giorni dall’inizio lavori. Gli interventi di rimessa a nuovo del Carlei superano un limbo che, nel corso degli anni e dell’avvicendarsi delle consiliature provinciali, ha generato polemiche e delusioni. Per troppo tempo si è assistito alle passerelle dei potenti di turno che assicuravano la riapertura del Carlei e la sua messa in funzione a favore della collettività. Parole vuote disperse al vento e intanto la struttura è rimasta una cattedrale nel deserto, in preda ai vandali che hanno distrutto le poche suppellettili rimaste.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook