Questo sito contribuisce all’audience di Quotidiano Nazionale

Vazzano, colpi d'arma da fuoco contro un cantiere Anas sulla Trasversale delle Serre

L'episodio stigmatizzato dalla FenealUil Calabria: "Questo atto vile e intimidatorio colpisce un progetto di fondamentale importanza per lo sviluppo infrastrutturale del territorio"

La scorsa notte sono stati esplosi colpi d’arma da fuoco contro un cantiere Anas situato lungo la Trasversale delle Serre, nel territorio comunale di Vazzano. Gli spari hanno colpito l'area del cantiere, dove sono in corso i lavori, e la zona della guardiania. Il cantiere è attivo nel lotto destinato al superamento del colle Scornari, dove si sta realizzando una galleria artificiale di 370 metri. Le indagini sull'episodio sono affidate ai carabinieri.

La FenealUil Calabria stigmatizza il grave episodio

La FenealUil Calabria esprime la più ferma condanna per il grave episodio avvenuto la notte scorsa nel comune di Vazzano, dove colpi d'arma da fuoco sono stati esplosi contro un cantiere Anas sulla trasversale delle Serre. Questo atto vile e intimidatorio colpisce un progetto di fondamentale importanza per lo sviluppo infrastrutturale del territorio e rappresenta un attacco non solo alle istituzioni ma anche a tutti i lavoratori coinvolti.

La FenealUil Calabria esprime piena solidarietà a tutti i lavoratori del cantiere e alle loro famiglie, ribadendo il proprio impegno nella tutela dei diritti e della sicurezza dei lavoratori. La nostra organizzazione chiede alle autorità competenti di fare piena luce su quanto accaduto, assicurando i responsabili alla giustizia e garantendo un ambiente di lavoro sicuro e sereno.

Episodi come questo evidenziano la necessità di rafforzare ulteriormente i protocolli di legalità e le misure di sicurezza nei cantieri. È indispensabile che tutti i soggetti coinvolti nel settore delle costruzioni collaborino per prevenire e contrastare ogni forma di intimidazione e illegalità, al fine di favorire uno sviluppo infrastrutturale sano e sostenibile per la Calabria.

La FenealUil Calabria continuerà a monitorare attentamente la situazione e a supportare tutte le iniziative volte a garantire la sicurezza e il benessere dei lavoratori, convinta che solo attraverso la legalità e la giustizia sia possibile costruire un futuro migliore per il nostro territorio.

Cisal: vile gesto contro imprese, lavoratori e famiglie

Vibo Valentia, 19 Giu. - “Condanniamo il vile gesto compiuto la scorsa notte contro un cantiere Anas lungo la Trasversale delle Serre nel territorio comunale di Vazzano, nel Vibonese. Siamo sicuri che le forze dell’ordine e la magistratura riusciranno, in tempi celeri, a individuare esecutori e mandanti di questo attacco criminale contro le imprese impegnate, i lavoratori e le loro famiglie. Nella convinzione che azioni di questo genere portino con se non solo un danno economico immediato per l’impresa che li patisce ma, anche e soprattutto, un danno sociale”. Così il segretario provinciale della Cisal di Vibo Valentia, Vitaliano Papillo.

Cisl Magna Grecia e Filca: "Solidarietà e vicinanza a tutti i lavoratori"

«Abbiamo appreso con grande preoccupazione e sconcerto del grave atto intimidatorio diretto contro il cantiere Anas della Trasversale delle Serre nel territorio di Vazzano, dove la scorsa notte un uomo a volto coperto avrebbe esploso alcuni colpi di arma da fuoco. Auspichiamo che magistratura e forze dell’ordine facciano al più presto piena luce su questo inquietante episodio, che colpisce non solo le imprese impegnate nel cantiere e la serenità dei lavoratori, ma rappresenta simbolicamente un attacco allo sviluppo infrastrutturale del territorio, che qualcuno tenta ancora di soffocare sotto una cappa di paura e insicurezza». È quanto affermano il segretario generale della Cisl Magna Grecia di Catanzaro-Crotone-Vibo Valentia Daniele Gualtieri e il segretario della Filca Cisl Calabria Christian Demasi. «Esprimiamo la nostra solidarietà e vicinanza a tutti i lavoratori coinvolti e alle loro famiglie - proseguono - e il nostro sostegno a tutti coloro che lavorano perché la Calabria prosegua sulla strada della legalità e dello sviluppo, rigettando con forza le manifestazioni di violenza e arroganza criminale. Auspichiamo che a breve si possa lavorare all'organizzazione di una apposita riunione in Prefettura, con le istituzioni e le parti sociali, per tenere alta l’attenzione sul tema della sicurezza nella realizzazione di queste importanti opere pubbliche e rafforzare le attività di prevenzione e di contrasto dei fenomeni criminali».

Caricamento commenti

Commenta la notizia