Mercoledì, 11 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
REGISTA DI CATANZARO

"Bismillah" convince i russi: premiato al Kazan Festival il film di Alessandro Grande

bismillah premio russi cortometraggio, Alessandro Grande, Catanzaro, Calabria, Cultura
Alessandro Grande

Premiato il corto del regista di Catanzaro Alessandro Grande. A soli sette mesi dall'uscita ufficiale, il suo "Bismillah" ha ricevuto un nuovo riconoscimento, dopo il David di Donatello.

Il film si è aggiudicato il premio come miglior cortometraggio al Kazan International Film Festival.

La notizia della vittoria è stata data da un altro regista, Oktay Mir-Gasym, che ha pure esclamato: "Viva la Calabria, Viva l'Italia".

Grande ha iniziato la sua carriera teatrale in Calabria anche se poi nel 2003 si è trasferito a Roma.

Le sue produzioni ruotano spesso sui temi sociali. Ha conosciuto il successo nel 2010 grazie al cortometraggio In my prison, unico lavoro breve al Roma Fiction Fest.

Ha parlato di integrazione nel 2013 in "Margerita" girato grazie anche alla collaborazione di un gruppo di rom non professionisti. Produzione entrata a pieno titolo nella cinquina finalista dei Nastri d'argento 2014.

Grande è anche autore televisivo per la realizzazione di diversi programmi Mediaset e Rai. Ha scritto anche un libro nel 2009, "La produzione del cinema italiano oggi".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook