Lunedì, 21 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
CRIMINALITA'

Vibo, banda prende di mira anziani: imbavagliati e abitazioni svaligiate

di

Il canovaccio è sempre lo stesso così come le vittime, persone anziane o sole che vivono nelle periferie o in zone isolate. Vittime di balordi che da una parte all’altra del vibonese stanno seminando il terrore. Si intrufolano nelle case di persone deboli, incapaci di reagire, e fanno razzia di tutto ciò che riescono a trovare, non senza prima terrorizzare le vittime.

Un fenomeno non nuovo nel Vibonese, come scrive la Gazzetta del Sud in edicola, dove le pagine di cronaca portano ancora il segno di tragedie che si sono consumate proprio nel corso di rapine. Fenomeno che negli ultimi mesi è tornato a farsi sentire in tutta la sua gravità. Da Ionadi a San Costantino Calabro e fino a Serra, dove venerdì notte si è registrato l’ultimo caso, le rapine sono di nuovo in aumento. Nell’arco di due mesi, infatti, nei diversi comuni pare si sia scatenata la violenza di balordi che stanno svuotando le case per lo più di anziani: dopo averli imbavagliati e terrorizzati hanno prelevato preziosi, soldi e in alcuni casi anche delle armi.

Al momento nulla è trapelato sulle indagini in corso avviate dai carabinieri, ma si tratterebbe di almeno dieci episodi che vedrebbero in azione una o più bande e motivo per cui sono stati intensificati i controlli anche da parte della Questura. Ridare tranquillità, dunque, ai residenti è l’obiettivo consegnando alla giustizia quello che sembra un gruppo che agisce secondo un canovaccio in apparenza ben congegnato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook