Martedì, 18 Giugno 2019
stampa
Dimensione testo
IL CASO

Ato rifiuti, Vibo rimane nel limbo: serve uno studio su costi e benefici

di

La scelta non è stata ancora compiuta formalmente dai sindaci dell’Ato di Vibo Valentia. Ma l’indirizzo pare abbastanza chiaro mentre i Comuni si apprestano a subentrare alla Regione nell’ambito della gestione del conferimento dei rifiuti: utilizzare i 35 milioni che avrebbero dovuto essere destinati alla realizzazione di un impianto in provincia, verosimilmente nel territorio di Sant’Onofrio o di Vazzano, all’ampliamento della discarica Daneco di Lamezia Terme e alla realizzazione di tre siti di trasferenza dell’immondizia.

Ma prima che l’idea sostenuta dal presidente dell’Ato, il sindaco di Vibo Valentia Elio Costa, venga ratificata dai primi cittadini degli altri Comuni, sarà necessario compiere ulteriori verifiche per capire se e quanto sia conveniente per il territorio puntare sull’impianto di Lamezia Terme.

Nell’imminenza, riporta la Gazzetta del Sud in edicola, bisognerà continuare a conferire fuori provincia, visto che la realizzazione di un eventuale impianto sarebbe comunque una prospettiva sul medio-lungo periodo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook