Martedì, 19 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
SANITA'

Lavoro in ospedale a Catanzaro, fumata nera per i precari: partono 18 lettere di licenziamento

di

Le ultime speranze si sono infrante contro il netto rifiuto opposto dal commissario ad acta, Saverio Cotticelli, nel corso della riunione convocata ieri in Cittadella per discutere della proroga dei contratti del vasto contingente di precari assunti all'Azienda ospedaliera “Pugliese-Ciaccio” con contratti a tempo determinato e rinnovati di volta in volta fino allo scorso venerdì.

Per un paio di giorni, riporta la Gazzetta del Sud in edicola, sono, infatti, rimaste congelate sulla scrivania del reggente, Antonio Mantella, le prime diciotto lettere di licenziamento indirizzate a due ostetriche e a sedici operatori sociosanitari, in attesa del confronto di ieri che si è rivelato però niente affatto risolutore.

Nel faccia a faccia tra il direttore generale facente funzioni del “Pugliese”, Antonio Mantella, il direttore generale del dipartimento Tutela della Salute, Antonio Belcastro, e il commissario ad acta, Saverio Cotticelli, conclusosi nelle prime ore del pomeriggio di ieri è, infatti, emersa l'indisponibilità di quest'ultimo a sottoscrivere nuovi accordi volti al mantenimento in servizio del vasto contingente di precari.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook