Sabato, 16 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Commercio ambulante in crisi a Lamezia. "Tante promesse cadute nel vuoto"
L'INTERVENTO

Commercio ambulante in crisi a Lamezia. "Tante promesse cadute nel vuoto"

di
Il presidente regionale dell’Anva Crapella spiega i motivi di una lenta agonia

«La categoria degli ambulanti, secondo comparto del commercio in Calabria dopo la grande distribuzione, vive nell'abbandono totale e nell’indifferenza dei nostri amministratori». Ad affermarlo è Pino Crapella, presidente regionale dell’Anva (Associazione nazionale venditori ambulanti) nonché presidente lametino di Confesercenti. In riferimento all’articolo pubblicato da Gazzetta del Sud giovedì scorso e riguardante la crisi endemica del commercio ambulante, Crapella afferma: «Come rappresentante di categoria, dopo anni di riunioni e promesse declamate a gran voce ma poi tutte cadute nel nulla, devo amaramente constatare che questa categoria di lavoratori non interessa nessuno. Lo svuotarsi continuo e inesorabile delle aree mercatali per abbandono degli stessi operatori viene vissuto, da enti e istituzioni, come un problema di poco conto». Il presidente regionale di Anva sottolinea il fatto di conoscere bene il settore essendo stato per, quasi mezzo secolo, anch’egli commerciante ambulante, operatore che ha lavorato su tutti i maggiori mercati e nelle principali fiere della Calabria e anche di altre regioni del Sud. Crapella tiene a precisare che la crisi del comparto non è iniziata con la pandemia da Covid-19 ma era già in atto da tempo ed era stata ampiamente segnalata agli organismi istituzionali.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook