Martedì, 20 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Esami ospedalieri, il centro unico nell'area centrale della Calabria rimane bloccato
CAOS

Esami ospedalieri, il centro unico nell'area centrale della Calabria rimane bloccato

di

Rischiano di allungarsi i tempi per il centro unico di prenotazione (Cup) finalizzato a ridurre le liste d’attesa nell’area centrale della Calabria. Il progetto (che coinvolge le Asp di Catanzaro, di Crotone e di Vibo Valentia, l’azienda ospedaliero universitaria Mater Domini e l’azienda ospedaliera Pugliese-Ciaccio, quest’ultima ente appaltante in qualità di capofila) stenta a decollare e adesso viene “risucchiato” in un contenzioso al Tribunale amministrativo regionale.

L’idea di base è ambiziosa e funzionale rispetto alle esigenze dei pazienti: ogni cittadino di un’area di 550mila abitanti avrà un unico numero di telefono da comporre e gli verranno fornite le indicazioni utili relative ai tempi di attesa di tutte le strutture che erogano quella determinata prestazione, in modo che il paziente stesso possa scegliere in funzione della propria residenza e delle proprie preferenze.

La versione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione della Gazzetta del Sud - edizione di Catanzaro.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook