Domenica, 25 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo
LUNGHE ATTESE

Rifiuti a Catanzaro, il nuovo impianto di Alli resta nell'incertezza

di
catanzaro, impianto alli, rifiuti, Catanzaro, Calabria, Politica
L'impianto di trattamento rifiuti ad Alli

Tempi ancora lunghi e incerti separano dall’avvio dei lavori per la realizzazione del nuovo impianto di trattamento dei rifiuti che dovrà vedere la luce in località Alli. Il progetto trasmesso lo scorso settembre al Consiglio superiore dei lavori pubblici, attende ancora oggi di essere validato dall’assemblea che dovrebbe esprimersi fornendo il relativo via libera.

Formalmente l’ente avrebbe dovuto rendere il parere entro 45 giorni ma da allora sull’opera sembra esser calato un preoccupante silenzio, interrotto solo lo scorso 6 dicembre dalla convocazione di una riunione a Roma durante la quale il progetto è stato illustrato dalla Regione alla commissione tecnica in attesa di essere sottoposto al vaglio dell’assemblea plenaria del Consiglio superiore.

Nel corso di quel vertice era stata avanzata richiesta all’associazione temporanea d’impresa aggiudicataria dell’appalto - composta dalla capogruppo Intercantieri Vittadello, Calabria Maceri e Servizi, Ecologia Sud e Cisaf - di produrre un’integrazione alla progettazione definitiva all’esito della quale l’organo avrebbe dovuto riunirsi e deliberare. Tuttavia, a causa della vacatio intervenuta nel frattempo alla guida del Consiglio l’iter di validazione del progetto ha subìto un brusco stop al quale la Regione sembra adesso intenzionata a porre rimedio.

Entro il 31 marzo dovrebbe, infatti, concludersi il subentro dei Comuni, costituiti in Ato, nei contratti sottoscritti dalla Regione con i gestori degli impianti di trattamento dei rifiuti sulla base della proroga di tre mesi concessa nei giorni scorsi. E in città l’avvicendamento dovrebbe avvenire tra l’attuale gestore, Ecologia Oggi, e l’Ati aggiudicataria dell’appalto dei lavori di revamping che ha contestualmente ottenuto il servizio di gestione dell’impianto per un periodo non inferiore ad un anno. Da qui la necessità di imprimere un’accelerazione all’iter con l’approvazione della progettazione, bloccata oggi a quella definitiva, e superare l’impasse amministrativa.

Leggi l’articolo completo su Gazzetta del Sud – edizione Catanzaro in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook