Lunedì, 21 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
SANITA'

Centro di procreazione assistita di Catanzaro, Oliverio spinge per accelerare l'accreditamento

di
centro procreazione, ospedale catanzaro, sanità, Catanzaro, Calabria, Politica
Mario Oliverio

Non ha perso tempo il presidente della Regione, Mario Oliverio, dopo aver appreso dello stallo in cui versa l'attività del Centro per la procreazione assistita di Catanzaro a causa dei ritardi nell'accreditamento. Il Governatore ha inviato una nota urgente al Direttore generale dell'Azienda Ospedaliera Pugliese-Ciaccio di Catanzaro ed al Commissario dell'Asp di Crotone per sollecitare la definizione, in tempi rapidi, della procedura riguardante l'accreditamento delle attività inerenti la procreazione medicalmente assistita (Pma) attivata all'interno dell'ospedale Pugliese-Ciaccio, le cui procedure sono in capo all'Asp di Crotone.

"Non è più tollerabile - scrive Oliverio - che, a distanza di cinque mesi e nonostante le ripetute sollecitazioni, non si sia completata la procedura riguardante tale servizio che coinvolge centinaia di famiglie in ansia per coronare il sogno di un figlio. Una prestazione sanitaria assai diffusa e spesso soddisfatta fuori regione, poiché quella del Pugliese-Ciaccio è l'unica realtà presente in Calabria. Vi è, inoltre, una equipe di personale, di primissimo livello, con tecnologia all'avanguardia e che, con grande passione, in questi mesi sta svolgendo tutte le attività preparatorie. Ora, in tempi brevi, bisogna completare l'iter per dare una risposta positiva alle tante famiglie in attesa”.

“Ecco perché vi chiedo - conclude Oliverio - di relazionarmi in tempi brevi sul completamento dell'iter della vicenda".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook