Lunedì, 27 Gennaio 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Salvini e i contestatori di Botricello, le Sardine: "Dissentire è un diritto"
LA POLEMICA

Salvini e i contestatori di Botricello, le Sardine: "Dissentire è un diritto"

«Noi difendiamo i valori della Costituzione e la Costituzione è figlia della Resistenza». Lo affermano Jasmine Cristallo e Lorenzo Donnoli, rispettivamente referente regionale e portavoce delle “Sardine”, commentando, in un post su Facebook, le parole di Matteo Salvini nel corso di un suo comizio ieri a Botricello: nel suo intervento il leader della Lega aveva replicato ad alcuni contestatori.

«Per ciò che concerne le affermazioni del maratoneta del comizio in perenne campagna elettorale, ci preme dichiarare – sostengono Cristallo e Donnoli – quanto segue: rivolgersi a dei giovani definendoli “maleducati” e subito dopo aggiungere e da un palco “non venite qui a rompere le palle “ (cito testualmente) e dirlo da adulto e da senatore della Repubblica risulta quantomeno imbarazzante».

«Rivolgersi a quei ragazzi definendoli “indegni” solo perché esercitano il loro sacrosanto diritto a dissentire – proseguono la referente regionale e il portavoce delle “Sardine” – è antidemocratico. Citare i partigiani quando si è andati in giro a farneticare di “pieni poteri” è addirittura sacrilego. Noi difendiamo i valori della Costituzione e la Costituzione è figlia della Resistenza».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook