Mercoledì, 28 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Emergenza rifiuti, Abramo: "Non posso ospitare i rifiuti di Vibo"
I DISAGI

Emergenza rifiuti, Abramo: "Non posso ospitare i rifiuti di Vibo"

di

Non accetta l'etichetta di presidente dell'Ato insensibile e pronto ad ostacolare i comuni del Vibonese, il sindaco di Catanzaro Sergio Abramo. Una volta per tutte, il principale inquilino di palazzo De Nobili mette punti fermi sulla querelle che si trascina da tempo con l'Ambito territoriale ottimale di Vibo guidato dal primo cittadino del capoluogo Maria Limardo.

«L'indifferenziato del Vibonese - spiega Abramo - viene trattato negli impianti di Lamezia Terme e di Alli. Gli scarti dovrebbero essere successivamente smaltiti ma la discarica di Crotone è chiusa né possiamo essere noi a farci carico dei rifiuti di quel territorio». Per quale ragione? «Il motivo è molto semplice: l'Ato Catanzaro non dispone di un impianto pubblico, ma attraverso un appalto esterno ha affidato alla ditta privata che gestisce l'impianto di Lamezia Terme anche lo smaltimento dei rifiuti, per 220 tonnellate al giorno, nella discarica di Celico». Ergo, «come ho spiegato ripetutamente anche al sindaco di Vibo, non è possibile per ragioni contrattuali inserire quel territorio in questo meccanismo perché - le ripeto - non disponiamo di una discarica nostra». Ovviamente, «quando riusciremo a concludere l'ampliamento della discarica di Lamezia Terme saremo ben lieti di ospitare anche il Vibonese».

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud, edizione di Catanzaro

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook