Giovedì, 13 Agosto 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Dalle Canarie a Crotone, Roberto Dorato candidato sindaco: "Voglio aiutare la mia città"
COMUNALI

Dalle Canarie a Crotone, Roberto Dorato candidato sindaco: "Voglio aiutare la mia città"

di
crotone, elezioni, Roberto Dorato, Catanzaro, Calabria, Politica
Roberto Dorato

Cultura, turismo e infanzia. Sono queste le priorità di Roberto Dorato, candidato sindaco della città di Crotone. Dorato, informatore del farmaco, ha vissuto tanti anni all'estero, a Tenerife, dove assieme all'ex moglie ha messo su un'azienda di rappresentanza di apparecchiature sanitarie.

Ora è tornato per fare qualcosa per la sua terra, dove ha intenzione di restare fino alla morte, anche dopo, ma a patto che Crotone diventi una città splendente e radiosa, come merita. «Ho deciso di candidarmi - ha spiegato - perché ritengo che tutti abbiamo l'obbligo morale di agire per il bene comune. Io amo Crotone come ho detto più volte e il fatto di aver vissuto tanti anni lontano da qui non ha diminuito questo amore. Anzi, sono tornato perché vorrei fare qualcosa di più».

A sostenere Dorato sono già pronte tre liste, ma non è escluso che possa aggiungersene anche una quarta. «Una di queste liste - ha raccontato l'imprenditore - fa riferimento all'associazione di rilievo nazionale “Voce Italia” che ha voluto sostenermi con grande entusiasmo. Le altre sono composte da crotonesi che vogliono fare qualcosa per la città».

A chi sostiene che queste liste appartengano all'estrema destra Dorato risponde: «La mia coalizione ha un orientamento di centrodestra. Ma non destra estrema. Anzi, io mi ritengo uno di centro moderato e sono aperto anche al dialogo con forze di centro, per me l'essenziale è che siano forze sane, non interessate alla spartizione del potere. Ho già negato la mia collaborazione ad esponenti politici noti a Crotone, di spicco, che però non sono venuti a parlare con me di programmi elettorali ma solo di poltrone».

Il programma elettorale di Roberto Dorato guarda all'ambiente, al turismo, all'economia, ma dovendo fare una sintesi dei punti salienti il candidato parte dalla cultura. «In altre parti del mondo la storia e il patrimonio culturale crotonese sarebbero diventati un brand -chiarisce - da noi invece non sono neppure considerati. Io vorrei ridare importanza alla storia di Crotone, valorizzarla. La cultura è al primo posto per lo sviluppo del territorio». Subito dietro nella classifica dell'imprenditore attivo nelle Canarie c'è il turismo: «Il settore turistico deve fare da traino all'economia».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook