Martedì, 27 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Lamezia, svolta nella gestione e fruizione dei beni archeologici e culturali
COMUNE

Lamezia, svolta nella gestione e fruizione dei beni archeologici e culturali

di
lamezia, Catanzaro, Calabria, Politica
L'abbazia benedettina di Sant'Eufemia a Lamezia

Quando ha accettato di entrare in Giunta sapeva che non sarebbe stato facile. Ma lo ha fatto, perchè non poteva tirarsi indietro a una “chiamata di servizio”. Giorgia Gargano, archeologa e ispettore onorario del beni numismatici della Calabria, guida l'assessorato alla Cultura del Comune di Lamezia. In otto mesi ha “rivoluzionato” un settore che sembrava neanche esistere.

"Quando ho accettato l'incarico - ha spiegato Gargano alla Gazzetta del Sud - il sindaco Mascaro mi aveva preparato alle difficoltà che avrei incontrato: è evidente che nei momenti più difficili delle comunità, quelli in cui l'affezione al territorio si affievolisce nel silenzio e si risolve nell'individualismo, i primi aspetti della società a essere messi da parte sono quelli legati alla cultura e all'educazione".

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione di Catanzaro. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook