Domenica, 26 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Crotone dice no a legge Zan, Bruno Bossio (Pd): fatto grave
DISCRIMINAZIONI

Crotone dice no a legge Zan, Bruno Bossio (Pd): fatto grave

La legge si occupa di prevenzione della violenza e della discriminazione per orientamento sessuale, genere o disabilità
consiglio comunale, crotone, discriminazione, Enza Bruno Bossio, Catanzaro, Politica
La parlamentare del Pd, Enza Bruno Bossio

«Oggi il consiglio comunale di Crotone ha approvato una mozione contro il disegno di legge Zan - di cui sono anch'io firmataria - un testo molto atteso dalle forze di centrosinistra e dalle associazioni che si occupano di prevenzione della violenza e della discriminazione per orientamento sessuale, genere o disabilità, e soprattutto necessaria per le vittime di tali violenze e discriminazioni». Ad affermarlo è la parlamentare del Pd, Enza Bruno Bossio. «E le vittime solitamente giovani, sono molto spesso del sud. Ecco perché - aggiunge - la determinazione del Consiglio comunale assume connotati assai gravi e retrogradi, tanto più perché la neo Giunta fino ad oggi si è ammantata di un civismo progressista. Altro che progresso, con questo atto si è tornati indietro di secoli e finalmente conosciamo il vero volto di questa amministrazione filo leghista. Questa è l'amara verità. Voglio perciò ringraziare i Giovani Democratici di Crotone - aggiunge la deputata- per aver preso immediatamente le distanze, denunciando “connivenze” politiche della maggioranza con il centrodestra più retrivo, giocando sulla pelle di una parte dei cittadini di Crotone, la comunità Lgbt, le donne e le persone con disabilità, che pure esistono e lottano, nonostante la Lega».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook