Mercoledì, 20 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Amministratori di Lamezia sospesi dal Tar. Si ricorre al Consiglio di Stato
SOSPENSIVA

Amministratori di Lamezia sospesi dal Tar. Si ricorre al Consiglio di Stato

di
Si muovono i componenti della maggioranza che faceva capo a Mascaro
consiglio di stato, elezioni, lamezia terme, ricorso, pino zaffina, Silvio Zizza, Catanzaro, Politica
Un seggio elettorale durante lo spoglio delle schede alle ultime amministrative tenutesi a Lamezia Terme

Sospensiva al Consiglio di Stato. I rumors che si sono susseguiti negli ultimi giorni sono ormai una certezza. Alcuni consiglieri di maggioranza della seconda consiliatura Mascaro, capitanati dall’ex presidente del consiglio comunale Pino Zaffina, chiederanno la sospensiva al Consiglio di Stato relativamente alla sentenza del Tar che, qualche settimana fa, ha mandato a casa sindaco, giunta e civico consesso per brogli elettorali. L’appello incidentale degli ex consiglieri sospesi sarà avviato solo dopo che sarà loro notificato il ricorso al Consiglio di Stato dell’ex candidato a sindaco Silvio Zizza che ha già vinto il ricorso al Tar. Il Tribunale amministrativo regionale ha infatti sciolto il consiglio comunale in quanto sono stati accertati brogli in 4 delle 78 sezioni comunali, in occasione delle elezioni amministrative del novembre 2019. Zizza, pur avendo vinto il ricorso al Tar, ha deciso di ricorrere anche al Consiglio di Stato per far sì che si rivoti in tutte le 78 sezioni e non solo nelle 4 indicate dal Tar.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook