Mercoledì, 27 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Comune Catanzaro, gli incubi del centrodestra
FIBRILLAZIONI

Comune Catanzaro, gli incubi del centrodestra

di
Non si placano le tensioni a distanza tra Abramo e Mancuso (Lega) sulle prossime Regionali
consiglio comunale, tensioni, Filippo Mancuso, Giuseppe Pisano, Nunzio Belcaro, Catanzaro, Politica
La seduta del Consiglio comunale di Catanzaro nella sala della Provincia

Se qualcuno pensava a un Consiglio comunale che finalmente avrebbe tolto il bavaglio riaprendosi al confronto politico dopo il lungo silenzio a cavallo tra il vecchio e il nuovo anno è sicuramente rimasto deluso. A parte alcune dichiarazioni sparute, ma puntate più sulle inchieste giudiziarie che hanno colpito Palazzo De Nobili negli ultimi due anni, stavolta l’afasia è stata determinata dall’impossibilità pratica di avviare un confronto. Probabilmente anche qualche consigliere di opposizione (Nunzio Belcaro di Cambiavento) sarà stato preso in contropiede, avendo annunciato una forte presa di posizione nei giorni precedenti. I consiglieri di maggioranza, almeno la gran parte parte (FI, Catanzaro da vivere e una fetta di Catanzaro con Abramo), hanno infatti lasciato l’aula dopo il “pareggio” sulla nomina del componente dell’organismo di revisione. Il venire meno del numero legale, e il rinvio del voto alla seduta successiva – suffragato dal parere della segretaria generale – ha suscitato però le ire del consigliere Filippo Mancuso e di quella parte del gruppo Catanzaro con Abramo che è in una sorta di rotta di collisione con l’anima più abramiana, guidata dal capogruppo Giuseppe Pisano.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook