Sabato, 19 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Comune Catanzaro, salta il vertice con i “big”: centrodestra in mezzo al guado
PALAZZO DE NOBILI

Comune Catanzaro, salta il vertice con i “big”: centrodestra in mezzo al guado

di
Rinviata anche la convocazione dei soli capigruppo: restano le tensioni interne
comune catanzaro, crisi politica, claudio parente, Domenico Tallini, Marco Polimeni, Piero Aiello, Sergio Abramo, Sinibaldo Esposito, Catanzaro, Politica
Il cortile interno di Palazzo De Nobili sede del Comune di Catanzaro

Nessuna “fumata” dal comignolo di Palazzo De Nobili. Non si è infatti tenuta la riunione che il sindaco Sergio Abramo aveva promosso convocando i maggiorenti e i capigruppo del centrodestra per individuare una strada condivisa da seguire fino alla fine della consiliatura. Prima il venir meno della partecipazione dei maggiorenti - Baldo Esposito, Piero Aiello, Domenico Tallini, Claudio Parente - ufficialmente in ragione di impegni e questioni personali. Poi la rapida ri-convocazione “a scartamento ridotto”, con un invito da parte del presidente del Consiglio comunale Marco Polimeni, rivolta però ai soli capigruppo consiliari (ovviamente di maggioranza). Ma anche in questo caso il vertice è saltato. Nessun impegno pregresso, stavolta, ma un accordo sostanzialmente (più o meno) condiviso: in sostanza, è stato il ragionamento, il chiarimento interno avrebbe dovuto toccare più livelli e farlo in assenza dei maggiorenti non avrebbe avuto molto senso. Ma, soprattutto, il chiarimento non sarebbe andato molto lontano senza il superamento delle tensioni e lacerazioni interne al centrodestra e anche in seno ad alcuni gruppi.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook