Sabato, 16 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Il Partito democratico di Vibo tra vecchie e nuove faide
TENSIONI

Il Partito democratico di Vibo tra vecchie e nuove faide

di
Le scontro si riaccende sul filo delle... correnti
scontri Pd Vibo, Enzo Romeo, vincenzo insardà, Catanzaro, Politica
Il segretario Enzo Insardà insieme al presidente Romeo (tra gli iscritti) nel corso di uno degli ultimi incontri convocati nella sede della Federazione di Vibo

Volano gli stracci nel Partito democratico. Lo scontro tra correnti, tenuto sotto controllo nel corso degli ultimi anni, è nuovamente esploso. Sul banco degli imputati il segretario provinciale Vincenzo Insardà, ma soprattutto la scelta dei candidati per le future elezioni regionali, con “l’emarginazione” di alcuni circoli, ben 27, di area prevalentemente censoriana, che ieri hanno deciso di alzare il tiro mettendo nero su bianco un durissimo j’accuse in un documento destinato ad aprire una discussione lunga e articolata. In sintesi, «chi esprime dissenso – avevano tuonato i circoli – viene escluso dal confronto». Parole forti, dinanzi alle quali, il presidente del partito Enzo Romeo, che il segretario avrebbe bypassato nella convocazione dell’assemblea provinciale, ha gettato ieri acqua sul fuoco, pur senza nascondere «che qualcosa non va»… Il vero nodo al pettine, infatti, in questi momenti, «è la mancata celebrazione di un congresso che il partito – ha spiegato Romeo – continua ad attendere ma che vede sistematicamente rimandato».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook