Lunedì, 25 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Pubblica istruzione, Catanzaro si dota dell'innovativo sistema di gestione dei servizi
LA PRESENTAZIONE

Pubblica istruzione, Catanzaro si dota dell'innovativo sistema di gestione dei servizi

comune catanzaro, pubblica istruzione, Anna Perani, Antonia Abramo, Concetta Carrozza, Concetta Procopio, Simona Provenzano, Catanzaro, Politica
Simona Provenzano, Anna Perani, Concetta Carrozza, Concetta Procopio e Antonia Abramo

Un innovativo sistema di gestione informatica per ottimizzare, razionalizzare e implementare i servizi offerti ai cittadini-utenti dal settore comunale Pubblica istruzione. Procedure telematiche e più snelle, abbattimento dell’uso di carta, maggiore rapidità nei controlli e nella predisposizione delle pratiche: il progetto denominato “Gestione servizi pubblica istruzione”, realizzato dell’assessorato in collaborazione con la società Ifm è stato presentato nella biblioteca comunale De Nobili.

“È pensato e realizzato per agevolare, rendendoli più immediati, il dialogo fra il Comune e i cittadini e quello fra i diversi comparti che si confrontano quotidianamente con la Pubblica istruzione”, ha sottolineato l’assessore Concetta Carrozza: “È l’ennesimo strumento che l’amministrazione guidata da Sergio Abramo mette in campo nell’ambito di una più complessiva strategia di dematerializzazione e informatizzazione dei servizi”, ha aggiunto la delegata di giunta portando i saluti e “la soddisfazione del primo cittadino per un percorso, ormai completato, che la pandemia, e la necessità di limitare le attività in presenza negli uffici, ha solo accelerato. Far diventare la Pubblica istruzione un assessorato 2.0 era giù un obiettivo inserito nell’agenda del sindaco”.

Con il progetto sarà possibile presentare on line le richieste per il trasporto pubblico scolastico, la refezione scolastica, i buoni libro e le cedole librarie. “In questo modo il Comune attua ciò che viene richiesto dal Codice dell’amministrazione digitale”, ha sottolineato la dirigente del settore Simona Provenzano, evidenziando l’importanza “della creazione di un’anagrafica degli studenti/beneficiari, dei genitori/tutori, delle scuole e della contestuale realizzazione di una banca dati unica, propedeutica alle attività amministrative, statistiche ed informative di competenza del settore che trarrà beneficio anche dalla velocizzazione della fase istruttoria”.

Alla conferenza stampa di presentazione, oltre ai dipendenti del settore, hanno partecipato anche la dirigente della Regione Anna Perani e Antonia Abramo di Ifm. I particolari tecnici del sistema sono stati illustrati da Concetta Procopio, che ha spiegato come la piattaforma mette in collegamento l’assessorato e gli uffici connessi, dalle scuole alle librerie fino alle ditte di ristorazione.

Grazie ad una serie di controlli automatici è possibile evitare i disservizi tipici rilevati con l’uso di fogli elettronici (errata indicazione del codice fiscale, duplicazione domande, rallentamento dell’attività, ecc.). In particolare, i punti di forza del sistema sono:  riduce l’attuale tempistica operativa nei confronti dell’utenza (cittadini o beneficiari); fornisce agli operatori del servizio di pubblica istruzione strumenti di verifica e di valutazione con dati sempre aggiornati per le attività cui sono preposti; genera le cedole librarie in maniera personalizzata e in modalità virtuale, attraverso la creazione di barcode; è una soluzione completa, facilmente utilizzabile, che condivide una banca dati per diverse tematiche afferenti la pubblica istruzione; permette di implementare la dematerializzazione dell’istanza di presentazione della domanda del beneficiario attraverso il servizio disponibile da portale con una compilazione automatica della stessa e con l’apposizione di un numero di protocollo automatizzato; permette di fornire ogni giorno, alla ditta appaltatrice del servizio mensa, l’elenco dei pasti da fornire distinti per scuola, classe e tipo di pasto, con una rendicontazione giornaliera dei pasti erogati; permette di generare automaticamente le graduatorie dei buoni libri in seguito a dei calcoli matematici tenendo conto del finanziamento regionale, dei tetti di spesa forniti dalle scuole, del valore dell’importo Isee di ciascun beneficiario e dell’importo speso da ogni famiglia per l’acquisto dei libri scolastici; gestisce l’erogazione dell’abbonamento del servizio trasporto scolastico per trimestre e in base alle tipologie di scuola: primaria e secondaria di primo grado in base alle fasce distinte per il valore dell’importo Isee; permette di censire tutte le librerie accreditate all’erogazione della cedola libraria; permette al settore di ottenere gli elenchi delle librerie da liquidare in tempo reale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook