Martedì, 28 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Lamezia Terme, rigettato il ricorso dell'ex candidato sindaco Zizza
IL CASO

Lamezia Terme, rigettato il ricorso dell'ex candidato sindaco Zizza

l Consiglio di Stato ha confermato la decisione del Tar Calabria di far votare parzialmente in quattro sezioni su 78 (2, 44, 73 e 78), dove si sarebbero verificati dei brogli, per la presenza di "schede ballerine"
brogli elettorali, lamezia terme, movimento cinque stelle, tar calabria, Giuseppe Zaffina, Paolo Mascaro, Silvio Zizza, Catanzaro, Politica
Un seggio elettorale durante lo spoglio delle schede alle ultime amministrative a Lamezia Terme

Rigettato il ricorso del candidato sindaco del M5S Silvio Zizza sul risultato elettorale per l'elezione del sindaco e del consiglio comunale di Lamezia Terme del 2019. Il Consiglio di Stato ha infatti confermato la decisione del Tar Calabria di far votare parzialmente in quattro sezioni su 78 (2, 44, 73 e 78), dove si sarebbero verificati dei brogli, per la presenza di "schede ballerine". La seconda sezione del Consiglio di Stato (presidente Cirillo, Mazione, Ciuffetti e Guarracino consiglieri, Adesso relatore) ha sentenziato nei fatti di confermare quanto deciso dal Tar, poiché «in parte rigetta e in parte dichiara inammissibile l’appello principale» con cui si chiedeva l’annullamento in totale delle votazioni amministrative. I giudici hanno inoltre dichiarato “improcedibile l’appello incidentale presentato dal sindaco Paolo Mascaro e del presidente del Consiglio comunale Giuseppe Zaffina, per "improcedibilità per sopravvenuta carenza di interesse". A Lamezia, quindi, si andrà a votare ad ottobre solo in 4 sezioni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook