Giovedì, 30 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Catanzaro, Filippo Mancuso si dimette da consigliere comunale
LA DECISIONE

Catanzaro, Filippo Mancuso si dimette da consigliere comunale

dimissioni consigliere comunale catanzaro, Filippo Mancuso, Catanzaro, Politica
Filippo Mancuso

Filippo Mancuso ha formalmente rassegnato le proprie dimissioni da consigliere comunale. “Come già preventivamente reso noto con una lettera rivolta al Presidente del Consiglio Marco Polimeni, durante l’ultima riunione dell’assemblea – commenta Mancuso – ho assunto questa decisione per questioni di opportunità, sgomberando il campo da ogni equivoco sui cumuli di incarichi, in vista delle imminenti elezioni regionali e della campagna elettorale in cui sarò schierato in prima persona. Gli impegni politici, che già mi riguardano a tempo pieno nel ruolo di consigliere regionale, non mi consentono, dunque, di poter assolvere pienamente, e con la giusta responsabilità, anche alla funzione di consigliere comunale. Resta, tuttavia, immutato il rapporto di lealtà e di stima nei confronti del sindaco Abramo, della maggioranza e dell’intero Consiglio comunale. Questa mia decisione consentirà, al contempo, ad altri soggetti di intraprendere il ruolo di amministratore mettendosi al servizio della città in quest’ultimo scorcio di consiliatura”.

Le reazioni

"Le dimissioni di Filippo Mancuso da consigliere comunale, e di conseguenza anche da consigliere provinciale, al di là delle ragioni di opportunità politica motivate dallo stesso, rappresentano un atto sentito di coerenza e di trasparenza nei confronti dei cittadini. Il Consiglio comunale, da una parte, perde uno dei suoi rappresentanti maggiormente legittimati dal consenso conseguito dagli elettori e che, in aula, ha sempre avuto un ruolo attivo e propositivo, contribuendo in maniera importante al dibattito politico e all'attività amministrativa". Lo ha affermato Giuseppe Pisano, capogruppo di Catanzaro con Abramo. "Con la scelta di dimettersi, Mancuso ha mantenuto il suo patto di fiducia con i cittadini, facendo una scelta di campo rispetto alla responsabilità e all'ambizione più alta del suo ruolo di consigliere regionale, anche alla luce delle prossime elezioni. Per ragioni diverse, auspico che anche altri consiglieri, impossibilitati a svolgere pienamente il proprio incarico, dimostrino lo stesso coraggio per "onor di patria" o opportunismi "climatici". Una decisione che produrrà i suoi effetti anche all'interno del Consiglio provinciale, dove gli subentrerà il collega Andrea Amendola, a cui rivolgo i miei auguri, sottolineando come i fatti in modo naturale, alla fine, abbiano rimesso le cose al loro posto.  In Consiglio comunale, la surroga premierà, invece, Anna Altomare, prima dei non eletti nella lista "Federazione per Catanzaro" che così potrà avere una sua rappresentanza. Voglio rivolgerle il benvenuto, in un momento non certo facile per la politica cittadina. Ma l'entusiasmo e la voglia di fare, per chi è alla prima esperienza, potranno rivelarsi degli ingredienti importanti per concludere nel migliore dei modi questa consiliatura".
"Prendiamo atto dell’avvenuta formalizzazione delle dimissioni da consigliere comunale di Filippo Mancuso, al quale va tutto il riconoscimento di Forza Italia per l’impegno e la passione con cui ha esercitato il ruolo di amministratore della città. Aveva già preannunciato questa decisione, in occasione dello scorso Consiglio comunale, attraverso una comunicazione scritta al presidente Marco Polimeni. Le dimissioni comporteranno, come prevede il sistema di funzionamento degli enti intermedi, la decadenza anche dalla carica di consigliere provinciale. Scattando la procedura di surroga, subentrerà al posto di Mancuso, in Consiglio provinciale, Andrea Amendola, consigliere comunale di Obiettivo Comune". Lo ha affermato il capogruppo di Forza Italia, Giulia Procopi. Anche se con estremo ritardo, viene riconosciuto il disegno originario di Forza Italia di indicare Andrea Amendola alla carica di consigliere dell'ente intermedio. Un risultato che, durante la scorsa tornata elettorale, non fu raggiunto a causa di strategie discutibili dell’ultimo minuto, messe in campo per generare dei rimescolamenti delle carte, impedendo così la riconferma in Consiglio provinciale di Andrea Amendola. Fatta questa premessa, a titolo personale e a nome di tutto il gruppo di Forza Italia che rappresento, esprimo il più sincero augurio di buon lavoro al collega Andrea Amendola, certo che saprà instaurare dei rapporti di fattiva collaborazione tra Comune e Provincia per l'interesse del territorio".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook