Giovedì, 09 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Comune di Lamezia, bilancio entro fine mese. Il Consiglio dev’essere operativo
FINANZE

Comune di Lamezia, bilancio entro fine mese. Il Consiglio dev’essere operativo

di
Palazzo Maddamme deve far fronte a importanti adempimenti
Catanzaro, Politica
Una seduta del Consiglio comunale di Lamezia Terme

Dopo quasi un anno si riparte da zero. La seduta di insediamento ha segnato la ripartenza dell’amministrazione Mascaro e ora il ritorno alla piena operatività istituzionale del Consiglio comunale passa dalle commissioni. Gli organismi consiliari sono stati costituiti nei giorni scorsi e, da ieri, hanno cominciato a eleggere i propri vertici, confermando sostanzialmente l’impostazione interna che era emersa dopo le elezioni del novembre 2019. La prima mattinata di riunioni ha riguardato la Commissione affari generali ed istituzionali, decentramento, personale, nonché la Commissione servizi economici e finanziari. Alessandro Saullo è stato eletto alla presidenza della prima e Antonio Lorena sarà il suo vice, cariche che nella seconda saranno ricoperte rispettivamente dallo stesso Lorena e da Tranquillo Paradiso come vice. Tutti sono stati eletti con i voti della maggioranza, ai quali si è aggiunto quello di Ruggero Pegna (Udc), mentre si sono astenuti gli altri consiglieri di opposizione. In settimana si dovrebbe riunire anche la conferenza dei capigruppo perché c’è da stabilire la data e l’ordine del giorno del prossimo Consiglio comunale, che è necessario convocare subito per rispettare le prossime scadenze. La più importante è quella del 30 novembre che riguarda l’approvazione del bilancio consolidato e che riveste grande importanza anche nell’ottica del Piano di fabbisogno del personale. Sarà inoltre necessario affrontare il riequilibrio di bilancio perché secondo l’amministrazione il rendiconto approvato dai commissari prefettizi non sarebbe del tutto in linea con il bilancio previsionale 2021/2023 e quindi ci sarebbe la necessità di aggiustare il “tiro”, forse individuando dei tagli alle spese alla luce della difficoltà di prevedere nuove e ingenti entrate.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook