Giovedì, 19 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Comune di Catanzaro, centrodestra ancora in stallo. Bocce ferme in attesa delle Provinciali
ELEZIONI

Comune di Catanzaro, centrodestra ancora in stallo. Bocce ferme in attesa delle Provinciali

di
Senza esito le riunioni dei capigruppo di maggioranza sui nodi interni

La campagna elettorale infinita continua a ingessare la politica comunale, in particolare il confronto in seno al centrodestra. I dolori della maggioranza non hanno ancora trovato uno sfogo, dopo essere deflagrati con le dimissioni di tre presidenti di commissione - Fabio Talarico, Giuliano Renda e Antonio Ursino - i cui sostituti non sono ancora stati indicati. Ma non si tratta soltanto di procedere alle sostituzioni, si tratta anche di capire le motivazioni profonde delle scelte, dettate probabilmente da un lato da quello scollamento tra esecutivo e Consiglio di cui ha parlato nei giorni scorsi Sergio Costanzo ma anche dalla necessità di capire l’assetto della maggioranza. In ballo, in effetti, per il centrodestra c’è tutta una prospettiva non più soltanto amministrativa - che in fondo ha ormai una profondità di pochi mesi - quanto politico-elettorale. E in questa fase le elezioni provinciali in arrivo sabato stanno contribuendo a frenare i chiarimenti interni, al fine di mantenere equilibri comunque piuttosto precari. Se già nel 2018 - quando la maggioranza era ancora “giovane” e, si pensava, solida - ci sono state polemiche per le scelte di voto di alcuni consiglieri figurarsi cosa potrebbe accadere adesso che tutti gli originari equilibri sono saltati.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook