Giovedì, 19 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Catanzaro, fondi per riqualificazione Villa Margherita e nuovi impianti fognari
I LAVORI DELLA GIUNTA

Catanzaro, fondi per riqualificazione Villa Margherita e nuovi impianti fognari

Catanzaro, Politica
Palazzo De Nobili sede del Comune di Catanzaro

Un milione di euro per la riqualificazione di villa Margherita attraverso la valorizzazione dell’approccio di sostenibilità ambientale e la vivibilità urbana. La giunta Abramo ha dato il via libera all’accordo tra Comune e Regione Calabria – nell’ambito delle misure anticrisi in risposta alla pandemia - per il progetto che prevede il recupero dello storico polmone verde con una lunga serie di interventi sintetizzati nella delibera predisposta dal settore Grandi opere, diretto da Giovanni Laganà, e illustrata dall’assessore Franco Longo. Sono previsti, in particolare, il rifacimento delle pavimentazioni dei percorsi interni, per renderli fruibili a tutte le categorie, e delle staccionate in legno; la revisione degli impianti di illuminazione e di irrigazione; la ricomposizione delle vasche con nuovi sistemi di pompaggio e di deflusso delle acque; l’installazione di nuove panchine ed il recupero del gazebo esistente; la realizzazione di fasce di contenimento del terriccio nelle scarpate con elementi naturali e il reinnesto di siepi verdi; il recupero dell’anfiteatro all’aperto e del campo da gioco con recinzioni. Il progetto prevede anche interventi mirati a favorire l’inclusione sociale attraverso il potenziamento della dotazione del parco giochi per bambini, l’abbattimento delle barriere architettoniche esistenti, la realizzazione di percorsi tattili per non vedenti e visivi per non udenti e di un’area di mobilità agevolata per soggetti in difficoltà. La giunta, inoltre, ha anche approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica relativo alla manutenzione straordinaria finalizzata alla ristrutturazione dell’ex casa custode di villa Margherita da adibire a nuova sala server ad uso dell’amministrazione. “Villa Margherita, il giardino identitario della città, oltre all’ordinaria manutenzione necessita di un più ampio intervento di riqualificazione che le possa non solo ridare nuova luce, ma soprattutto renderla più accessibile e funzionale alle esigenze di tutte le fasce sociali”, ha affermato il sindaco Sergio Abramo nel ricordare che nell’ambito dello stesso ambito di finanziamenti stanziati dalla Regione rientra anche il progetto di recupero delle aree verdi e di costruzione del complesso sportivo Palatennis a Giovino. “La giunta – ha concluso l’assessore Longo - ha aggiunto un nuovo tassello alla programmazione di interventi di rigenerazione urbana in tutta la città, con l’obiettivo nei prossimi anni di trarre grandi benefici per il rilancio a fini sociali, culturali e turistici del capoluogo”.

Fondi per l'impianto fognario

È di 900mila euro circa l’importo complessivo stanziato dall’esecutivo Abramo per la realizzazione di nuove condotte fognarie in alcune zone della città. Si tratta di quattro diversi progetti di fattibilità tecnica ed economica che sono stati elaborati dal settore Gestione del territorio, diretto da Giovanni Laganà, e relazionati dall’assessore ai Lavori pubblici Franco Longo. Gli interventi riguardano la creazione di una nuova condotta fognaria a Santa Maria, nella zona compresa fra viale Emilia (all’incrocio con via Caduti di Melissa) e la rotatoria del quartiere (importo di 223.584 euro); la costruzione dell’impianto di sollevamento, il prolungamento del collettore e la realizzazione di una condotta premente nell’area compresa fra via Fiume Busento e località Barone (importo di 391.709 euro); la realizzazione di un tratto di condotta fognaria in loc. Rumbolotto (importo di 146.670 euro); la realizzazione dell’impianto di sollevamento con annessi collettori per Fosso Barbaruzza (importo di 138.035 euro).   “L’approvazione della fattibilità tecnica ed economica di questi progetti – ha spiegato Longo -, è stata resa possibile grazie all’impegno del sindaco Abramo, che ha dimostrato per l’ennesima volta cosa significa mantenere i conti in ordine per avere le risorse necessarie a intervenire con lavori di importanza strategica per la città”. L’assessore ha inoltre ricordato come “la priorità garantita a queste zone, afflitte dall’annosa carenza, e in alcuni casi dall’assenza, di un sistema fognario efficiente, sono stati concordati con la commissione consiliare ai Lavori pubblici, che ha giustamente segnalato i problemi più impellenti. Ora, con il varo di queste quattro delibere, il Comune potrà finalmente dare una risposta concreta alla cittadinanza eliminando una serie di croniche criticità”.

Eventi all'ex Stac

“Il calendario di mostre e attività espositive all’ex Stac predisposto per il primo semestre dell’anno dimostra, ancora una volta, la vivacità e l’effervescenza culturale che anima Catanzaro con tutte le sue diverse realtà che operano ogni giorno sul campo”. Lo afferma l’assessore alla Cultura Ivan Cardamone commentando l’approvazione, da parte della giunta Abramo, del nuovo palinsesto di eventi da gennaio a maggio 2022. “Tante iniziative, di ogni genere e per tutte le età, che contribuiranno a far vivere uno dei principali contenitori del centro storico, con l’obiettivo di dare continuità alla programmazione del settore cultura che non si è mai fermata anche davanti alle difficoltà e alle limitazioni dettate dalla pandemia”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook