Giovedì, 06 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Catanzaro, impegni finanziari e riscossione da sferzare tra le priorità della futura amministrazione
COMUNE

Catanzaro, impegni finanziari e riscossione da sferzare tra le priorità della futura amministrazione

di
Il disavanzo ha sfiorato i 71 milioni ed è ora in fase di discesa ma ci sono precise azioni da portare avanti
Catanzaro, Politica
Palazzo De Nobili sede del Comune di Catanzaro

Buona parte del futuro del capoluogo di regione sarà legato anche alla sua situazione finanziaria, sulla quale ci si potrà fare un’idea aggiornata con la prossima approvazione del conto consuntivo 2021, al centro di una seduta consiliare che sarà probabilmente l’ultima per l’amministrazione uscente. Se ne torna a parlare dopo l’intervento del sindaco Sergio Abramo in merito alla necessità di portare avanti la battaglia per un’applicazione più equilibrata di quella attuale del federalismo fiscale. Per il sindaco il criterio della spesa storica sarebbe da collegare ai Livelli essenziali delle prestazioni (Lep), una battaglia che lui ha avviato da circa un anno e che è ora al centro di una diffida stragiudiziale che l’amministrazione ha presentato alla Presidenza del Consiglio dei ministri. Un rapido calcolo porta a stabilire che Catanzaro abbia perso in quattro anni 5 milioni di euro in termini di trasferimenti. Uno squilibrio che, se risolto, potrebbe fornire nuove risorse anche per rimpolpare i capitoli di bilancio attualmente a zero.
Nonostante questa sperequazioni rispetto alle città del Nord, Abramo ha sempre fatto vanto di aver tenuto i conti comunali in equilibrio, a fronte di situazioni drammatiche in altri capoluoghi calabresi, come Reggio Calabria, Cosenza, Vibo Valentia. Ma non va dimenticato che il capoluogo di regione dovrà comunque fare i conti nel futuro con un disavanzo di quasi 71 milioni di euro, del quale comunque gli uffici hanno chiarito non solo l’entità precisa ma anche la provenienza e le contromisure avviate. Certo, il fardello resta sempre e dovrà essere comunque affrontato dalla futura amministrazione, chiamata anche a intervenire su alcuni ambiti, come quello della riscossione, che stentano a fornire il gettito previsto.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook