Domenica, 05 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Piano strategico di Isola Capo Rizzuto, ora il confronto con il terzo settore
INCONTRI

Piano strategico di Isola Capo Rizzuto, ora il confronto con il terzo settore

Terminati i primi due incontri con commercianti ed operatori turistici, il “viaggio” del Piano Strategico si sposta ora sul terzo settore e sulle comunità religiose, per discutere soprattutto di sociale e infrastrutture mirate all’aggregazione. L’obiettivo di questo Piano, seguito in modo particolare dall’Assessore Giuseppe Fera, professore universitario specializzato in urbanistica,  è quello di coinvolgere a pieno tutti i settori per costruire insieme il futuro di Isola Capo Rizzuto ed è per questo che sono stati avviati una serie di incontri suddivisi per categoria.

I  primi due incontri hanno visto la partecipazione prima dei commercianti e poi degli operatori turistici, due settore che in sostanza parlano la stessa lingua e di fatto sono emerse più le stesse criticità che impediscono al settore commerciale e turistico di decollare. Per quanto riguarda il commercio nel centro cittadino, i maggiori problemi sono legati all’assenza di un’area commerciale, la mancanza di strutture e un’area industriale mai decollata. Sul turismo, invece, pesa la mancanza di collegamenti tra le varie frazione (appianata durante l’estate 2022 con le navette), assenza di rete con i comuni limitrofi per offrire al cliente finale una serie di attrazioni che non si soffermino solo sul Castello e sulle spiagge. Tra le cose positive ovviamente l’ottenimento della Bandiera Blu con la conseguente pubblicità gratuita che ne è scaturita, il patrimonio culturale e naturale e  i lidi comunali per disabili.

Ora la palla passa al terzo settore, appuntamento mercoledì 7 dicembre alle ore 16 nella Sala Consiliare alla presenza del sindaco Maria Grazia Vittimberga, del vice Andrea Liò e dello stesso Assessore Fera. Successivamente sarà il turno dei pescatori e dei residenti della frazione di Le Castella, poi i cittadini del centro, gli operatori edili e artigiani, gli agricoltori, i professionisti e il mondo della scuola. Il calendario è ancora lungo e ricco di argomenti, di certo c’è che l’Amministrazione Comunale ha iniziato a programmare il futuro della città passando dai cittadini.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook