Mercoledì, 01 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Lamezia, la condanna dall’Amministrazione: «Italo Reale ha offeso le Istituzioni»
DURANTE L'ASSISE

Lamezia, la condanna dall’Amministrazione: «Italo Reale ha offeso le Istituzioni»

di
In aula l’esponente del Pd ha indirizzato a Nicotera e Cittadino «offese irripetibili e minacce»

«Nella seduta consiliare di venerdì 16 dicembre, la città di Lamezia avrebbe dovuto scrivere una costruttiva e fondamentale pagina della sua storia; invece, purtroppo, in scena è andato un assurdo e violento attacco che ha leso i principi di polis e dignità umana». Sono le parole chiare e ferme dell’amministrazione comunale contro quanto avvenuto in Aula venerdì scorso. «Nella sala consiliare - scrivono sindaco e assessori - si è consumata una inverosimile vicenda che ha offeso il lavoro svolto con passione e dedizione dall’assemblea cittadina». Il governo comunale esprime solidarietà al presidente Nicotera e alla consigliera Cittadino, protagonisti loro malgrado della querelle con Italo Reale (Pd). «Il gravissimo comportamento mai accaduto all'interno di un'assise comunale - evidenzia la nota di via Perugini - ci lascia sgomenti e increduli. Una pagina davvero buia e triste che non ci saremmo aspettati da nessuno, in special modo dal rappresentante politico Italo Reale che avrebbe dovuto dare l'esempio ai cittadini in uno dei luoghi assoluti della democrazia. E non abbandonandosi all’escandescenza comportamentale, indirizzando ai presenti offese irripetibili e minacce assurde». Il sindaco e la giunta, al contempo, plaudono al bel lavoro collettivo di cui è stata data ennesima testimonianza. «Costruire - sostengono - vuol dire creare ponti e non muri».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook