Domenica, 02 Aprile 2023
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Autonomia differenziata, Iemma: "Alzare i decibel della discussione politica in Calabria"
L'INTERVENTO

Autonomia differenziata, Iemma: "Alzare i decibel della discussione politica in Calabria"

Catanzaro, Politica
Giusi Iemma

“Dopo il via libera in Consiglio dei ministri al Ddl sull’autonomia differenziata, è necessario alzare i decibel della discussione politica sul territorio per scongiurare il rischio che la Calabria, come le altre regioni del Sud, finisca per essere ulteriormente penalizzata rispetto a quanto già consumatosi negli ultimi decenni. In tal senso, il mancato coinvolgimento, in questa fase preliminare, della Conferenza delle Regioni ha costituito un ulteriore motivo di preoccupazione. Concedere maggiori autonomie su materie fondamentali come la scuola e la sanità, su cui si gioca la tutela dei diritti sociali, rappresenta un disegno molto pericoloso in assenza di un quadro normativo ben preciso che rappresenti una sorta di “clausola di salvaguardia” contro il rischio di gravi disuguaglianze e sperequazioni tra Nord e Sud Italia". Lo ha affermato, in una nota, Giusy Iemma, presidente dell'assemblea regionale Pd e vicesindaco di Catanzaro.

"La determinazione dei livelli dei servizi da garantire a tutti - ha proseguito - e la distribuzione equa delle competenze non possono essere definiti a colpi di Dpcm e, su questo argomento, non possono nemmeno essere tollerabili delle forzature nei tempi e nei metodi per evidenti scadenze elettorali. L’autonomia differenziata rappresenta una rivoluzione che rischia di sconvolgere, a cascata, la vita e la sostenibilità anche dei Comuni e degli enti locali, che potrebbero trovarsi a fronteggiare ulteriori problemi finanziari in un quadro così incerto per le regioni del Mezzogiorno. Da dirigente politico e amministratore, non posso che condividere, dunque, la preoccupazione già espressa a più alti livelli istituzionali - ha concluso - e sollecitare la necessità di mettere in campo tutte le adeguate iniziative a tutela dei cittadini calabresi, in vista dei prossimi passaggi verso l’attuazione della riforma”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook