Venerdì, 14 Agosto 2020
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società L’abbraccio di Triparni per Francesco, la malattia non ferma l’amore della sua gente
VIBO VALENTIA

L’abbraccio di Triparni per Francesco, la malattia non ferma l’amore della sua gente

triparni, Francesco Chiaramonte, Catanzaro, Calabria, Società
Francesco Chiaramonte e i genitori a Triparni

Diciotto anni, un traguardo importante. Così importante che a Triparni, piccola frazione di Vibo Valentia, il compleanno si è trasformato in una grande festa per Francesco Chiaramonte. Perché è stato sfortunato Francesco – affetto dall’età di tre anni da una gravissima patologia psicofisica che lo ha condannato alla sedia a rotelle, incapace di capire ciò che accade attorno a lui – ma Triparni non per questo gli ha voluto voltare le spalle. Anzi per lui è stato un abbraccio corale quello giunto nei giorni scorsi grazie ai genitori Paola e Nino che hanno voluto che a festeggiare Francesco fosse tutto il paese. Certo non pensavano che il tam tam facesse il resto... e così a Triparni si sono ritrovate circa 2000 persone. Una folla che ha letteralmente riempito via Roma, la strada principale della frazione, e lo spiazzo attiguo alla chiesa parrocchiale.

Presenti anche il sindaco Maria Limardo, il presidente della Provincia Salvatore Solano, il senatore Giuseppe Mangialavori, il sindaco di Cessaniti Francesco Mazzeo e un assessore del comune di Pizzo che al giovane ha consegnato una targa commemorativa.

Commosse parole di augurio e di plauso sono state pronunciate dal primo cittadino davanti a Francesco e ai familiari, durante la messa celebrata in una chiesa troppo piccola per accogliere tutte le persone presenti. Ancor più grande la commozione dei presenti allorché il parroco don Ivan Sorrentino ha mostrato e letto la pergamena giunta da Roma con la benedizione apostolica e gli auguri formulati al ragazzo da papa Francesco.

E così dopo i festeggiamenti “istituzionali” la serata è proseguita su via Roma dove è stata allestita un’enorme tavolata per una cena speciale, completa di dolci e spumante, offerta dalla famiglia. Alla cucina e alla distribuzione si sono dedicati con impegno un’ottantina di volontari. E tutt’intorno la musica degli anni ’60 dei “Condors”, gruppo storico del paese, e brani di musica popolare col gruppo “Kuntura”.

Entusiasmo alle stelle, poi, quando Francesco è stato issato sul palco per assistere coi suoi familiari al rituale taglio della grande torta, con gli auguri intonati dai tanti presenti tutti lì per una serata speciale dove non è mancata la commozione dei familiari di Francesco e la sua gioia. In un angolo di terra dove lo stare insieme ha fatto la differenza.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook