Domenica, 25 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Colonie di gatti a Tropea, l'iniziativa di sensibilizzazione del Comune
PER LA TUTELA

Colonie di gatti a Tropea, l'iniziativa di sensibilizzazione del Comune

A Tropea esistono oltre 10 colonie di gatti, alcune delle quali curate da cittadini che spontaneamente offrono cibo e acqua agli animali. Ecco perché, dichiara il sindaco Giovanni Macrì, «d’intesa con la Lega Antivivisezione stiamo per dare corso a una campagna di sterilizzazione dei gatti liberi e di sensibilizzazione dei cittadini sul tema».

Molto spesso, a detta dell’amministrazione, la gestione improvvisata delle colonie di felini lascia molto a desiderare, non dimostrandosi sufficiente a garantire il benessere dei gatti e ad assicurare i principi sanitari della convivenza pubblica. Anche per questo, si è purtroppo assistito recentemente ad episodi di feroce violenza e intolleranza nei confronti degli animali. «Prendersi cura di una colonia felina - continua il primo cittadino - non autorizza nessuno a spargere in giro, senza alcuna regola, su area pubblica o privata, avanzi di cibo e rifiuti di ogni tipo. La cura per gli animali richiede ben altro».

D’ora in poi a Tropea per potersi occupare dei gatti selvatici o semi-selvatici ci sarà bisogno di seguire uno specifico corso di formazione per conseguire un patentino che abiliterà i volontari allo svolgimento di tale ammirevole attività. Per questo motivo l’amministrazione, in collaborazione con la Lega Antivivisezione di Vibo Valentia, fra brevissimo presenterà un progetto finalizzato al riconoscimento e alla tutela delle colonie. Una volta istituito questo corso, sarà opportuno multare chi si improvviserà esperto in queste attività, senza avere le competenze e le conoscenze adeguate, danneggiando il decoro urbano e l’igiene pubblica.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook